Gli ingredienti del mese: Maggio

MAGGIO

Nonostante in questi giorni il tempo si stia un po’ prendendo gioco di noi, con il mese di maggio le temperature iniziano ad aumentare. Possiamo quindi celebrare i nuovi raccolti della bella stagione e l’arrivo sui banchi dei mercati di frutta che non siano agrumi! Nello specifico vi parlerò di fragole, ciliegie, basilico e aglio fresco!

 

  • Fragole

Iniziano a spuntare già a inizio primavera, ma è maggio il mese in cui possiamo apprezzare al meglio le fragole, uno dei frutti più gustosi, dolci e profumati di questa stagione. Esse sono ottime da mangiare fresche, condite con del succo di limone o arancia, con la panna montata oppure accompagnate da gelato. In alternativa possono essere impiegate nella realizzazione di dolci, come le crostate, oppure è possibile preparavi delle marmellate. Le fragole possono essere utilizzate anche nelle preparazioni salate, come risotti, salse agrodolci o insalate miste, dove l’abbinamento con l’aceto balsamico è il top.

  • Ciliegie

Le ciliegie si consumano prevalentemente al naturale ma sono perfette anche per la preparazione di marmellate e liquori, inoltre vengono talvolta abbinate alla selvaggina nei piatti salati. Ne esistono diverse varietà e hanno colori che possono spaziare dal rosso-giallo al rosso-nero, ma sono tutte eccellenti ed è facile reperirle in tutta Italia.

  • Basilico

Il basilico è disponibile tutto l’anno per via delle coltivazioni in serra, ma questo è il periodo migliore per comprare piantine fresche. Le foglie del basilico sono celebri in cucina per la preparazione del pesto genovese con cui condire la pasta; solo una piccola accortezza: le foglie tendono ad ossidarsi, quindi se non avete un mortaio, aggiungete del ghiaccio all’interno del mixer.

  • Aglio fresco

L’aglio è una pianta erbacea coltivata in zone temperate e ne esistono due principali varietà: quello bianco e quello rosa. Tutto l’anno è reperibile secco ma a cavallo tra primavera ed estate può essere acquistato fresco ed ha un sapore molto meno forte soprattutto se si elimina il germoglio interno (la cosiddetta “anima”) e se si mantiene la pellicina. Nonostante gli effetti sgradevoli del suo odore, l’aglio ha proprietà antibatteriche e antiossidanti ed è un ottimo condimento in cucina, soprattutto per la preparazione di sughi.

Annunci

2 comments

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...